Pinoli russi impacchettati in Italia contaminati con arachidi.

10 febbraio 2021

Le Autorità norvegesi hanno segnalato al RASFF la presenza di semi di arachide in confezioni di pinoli provenienti dall’Italia. I pinoli erano di origine russa e nel nostro Paese sono stati soltanto impacchettati. Come è noto le arachidi possono creare dei problemi alle persone allergiche e quindi la loro presenza deve essere dichiarata. Dal comunicato del RASFF non si capisce la quantità di arachidi presenti. Con ogni probabilità si è trattato di una contaminazione accidentale avvenuta in Russia oppure nello stabilimento di confezionamento italiano. In ogni caso la responsabilità e da attribuire all’azienda italiana che forse non ha controllato adeguatamente la sua “filiera” di produzione.