Pesce spada “esotico” contaminato con mercurio.

7 dicembre 2018

L’azienda “Ittica di Franciacorta” ha ritirato volontariamente dal commercio una partita di “filone di pesce spada” perché contaminata con mercurio. La notizia, riportata dal Ministero della Salute, merita una riflessione. Il pesce è stato pescato nell’Oceano Indiano; un’azienda spagnola ha provveduto a lavorarlo, congelarlo, aggiungere due additivi conservanti (citrato di sodio e sorbato di sodio) e sale, metterlo sotto vuoto in atmosfera controllata e venderlo alla Ditta di Franciacorta. Sembra che soltanto alla fine, in Italia, sia stata accertata l’irregolarità. Ma i controlli funzionano solo nel nostro Paese?