Cereali per la prima colazione ipercolorati.

24 settembre 2020

Le Autorità inglesi hanno segnalato al Sistema di Allerta Europeo,  la presenza sul mercato di cereali per la prima colazione, provenienti dagli USA, contenenti ben quattro coloranti (E 102, E 110, E 129, E133). Probabilmente la loro concentrazione corrisponde ai limiti previsti dalle norme. Tuttavia è difficile capire per quale motivo si aggiungono dei coloranti a un alimento ritenuto semplice e magari privo di additivi. Forse i consumatori di questi cereali amano una prima colazione in technicolor.