Archivi tag: integratori

Curcuma: un ingrediente da utilizzare con cura

curcuma

Nelle ultime settimane il Ministero della Salute, a seguito di segnalazioni provenienti dall’Istituto Superiore di Sanità sulla correlazione tra assunzione di integratori a base di curcuma e comparsa di intossicazioni epatiche acute, ha provveduto a far ritirare dal commercio i prodotti sospetti. La notizia è rimbalzata sui media e sul web suscitando preoccupazioni anche in molti cittadini che utilizzano la curcuma per condire i cibi come, magari, il pollo al “curry”.

Alimenti con acido Glutammico: sono sicuri?

Sono in molti a chiedere chiarimenti in merito agli additivi alimentari e in particolare dell’acido glutammico (AGM) e dei suoi derivati di cui il più conosciuto è il glutammato monosodico (GMS). L’AGM è un amminoacido che interviene, tra l’altro, nella funzionalità del sistema nervoso; il nostro organismo è in grado di produrlo in modo autonomo in quantità sufficiente ai fabbisogni. E’ presente naturalmente in alcuni alimenti e in particolare nei formaggi stagionati come il parmigiano, nella salsa di soia, nei pomodori.

Gli integratori aumentano il rischio di cancro?

In questi giorni è circolata la notizia che alcuni integratori alimentari siano in grado di provocare il cancro alla prostata, suscitando molte preoccupazioni a causa dello superficialità con cui è stata diffusa la notizia stessa. Vediamo cosa è avvenuto: all’Ospedale Le Molinette di Torino è stato tentato di prevenire la comparsa del cancro alla prostata mediante la somministrazione di sostanze naturali (selenio, il licopene presente nel pomodoro  ed alcuni principi attivi del te verde).

Integratori alimentari minerali: sono sicuri per tutti?

cucchiaio_pillole_integratori

All’UNC sono pervenute diverse richieste di chiarimento in merito a possibili conseguenze negative per le persone affette da patologie renali a seguito del consumo di integratori alimentari minerali contenenti sali di potassio e/o di magnesio. In effetti, un eccesso di consumo di questi sali può aggravare le condizioni delle persone ammalate in quanto “sovraccaricano” il lavoro di filtrazione dei reni accentuando il loro stato di “sofferenza”; si tratta di un problema non affatto marginale