Xilella: chi pagherà per non aver estirpato gli olivi infetti?

17 maggio 2018

Esiste il rischio concreto che l’Unione Europea  chieda al nostro Paese di pagare una multa di non avere applicato misure efficaci per bloccare l’”avanzata” della Xilella in Puglia. Il pericolo è che la malattia si propaghi alle piante presenti in altre aree geografiche con danni molto seri.

L’UE aveva richiesto di intervenire in modo drastico anche “estirpando”  le piante infette; in questi casi la stessa UE sarebbe intervenuta risarcendo gli olivicoltori dei danni subiti.

Ciò non è stato possibile anche per gli ostacoli posti da varie organizzazioni sociali e politiche.

Se dovessero arrivare delle sanzioni  chi le pagherà?