Vino esplosivo dall’Argentina.

11 maggio 2019

Le Autorità belghe hanno notificato al Sistema di allerta europeo (RASFF) la presenza sul mercato di “confezioni” di vino “sparkling” che possono esplodere. Dal comunicato non si capisce se si tratta di vino gassato artificialmente oppure di uno spumante a fermentazione naturale. Si può intuire che si tratta di bottiglie potenzialmente esplosive. Chissà perché con la grande abbondanza di vini spumanti italiani si preferisce importarli dall’Argentina. Forse costano meno e il “botto” è assicurato.