Il “tesoro nero” racchiuso dalle feci degli elefanti.

9 giugno 2012

GlI elefanti mangiano  le bacche di caffè che però utilizzano solo parzialmente ai fini nutrizionali. Rimangono quindi dei chicchi, parzialmente digeriti, che sono espulsi con le feci.  Dopo averli separati  dalla massa fecale sono tostati e trasformati nel  preziosissimo e (pare) straordinario caffè che ha preso il nome di Black Ivory. Chissà quante altre cose buone sono presenti nella “cacca”  e che ancora non conosciamo; si confida che nuove ricerche ci svelino segreti al momento inimmaginabili.