Archivi tag: olio d’oliva

L’olio d’oliva e i suoi paradossi

Il perenne osannante bombardamento sulla salubrità della dieta mediterranea comprende l’invito a consumare olio extravergine di oliva (EVO). Si tratta di un ottimo consiglio che però sembra aver perso il suo fascino. Infatti, paradossalmente, il consumo medio pro-capite degli italiani negli ultimi anni è sceso di circa il 30 % passando da 12 kg a poco più di 8 kg.

Olio d’oliva e Xylella, un enigma da chiarire

L’olio di oliva, e in particolare quello extravergine (EVO), è considerato un elemento fondamentale della dieta mediterranea. E’ molto diffusa la convinzione che la produzione nazionale sia sufficiente a coprire i nostri fabbisogni, ma, purtroppo, la situazione è completamente differente e siamo costretti a importarne circa il 50 % da altri Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Il nostro olio proviene da olivicoltura tradizionale che permette di ottenere un prodotto qualitativamente elevato, ma i costi di produzione sono più alti.

Olio tunisino: è un rischio per la salute?

olio d'oliva tunisino

Dai dati pubblicati dall’ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) risulta che i cittadini italiani consumano ogni anno circa 12/13 kg di olio di oliva a persona. Il nostro consumo totale annuo si aggira pertanto intorno alle 700 mila tonnellate, mentre altre 200/300 mila tonnellate ogni anno vengono esportate. Sempre dai dati ISMEA risulta che la produzione nazionale di olio di oliva è piuttosto variabile; nel 2014, anno particolarmente sfortunato, sono state prodotte soltanto 220 mila tonnellate, mentre nel 2013  la produzione è stata di circa 450 mila tonnellate e nel 2015 la produzione è stata di circa 350 mila tonnellate.