Archivi tag: latticini

La rete di controlli nelle aziende casearie

Il nostro Paese possiede una ampia varietà di formaggi frutto del lavoro di un infinito numero di “casari” che dalle Alpi fino alle isole maggiori nel corso dei secoli hanno affinato le tecniche e ottenuto degli straordinari prodotti. La qualità organolettica dei diversi formaggi “artigianali” dipende in gran parte dalle condizioni ambientali in cui il latte è prodotto, dal “caglio” impiegato, dagli “innesti”  microbici e, soprattutto dalla abilità dei casari nel gestire le varie fasi della lavorazione.

Il latte di capra questo sconosciuto

Il latte di capra, sia fresco sia trasformato in formaggio, grazie alle sue caratteristiche è considerato dai nutrizionisti un alimento ottimo; gli acidi grassi che compongono la sua frazione lipidica sono infatti particolarmente adatti alla alimentazione umana. Inoltre le dimensioni dei globuli di grasso consentono un facile assorbimento intestinale; questa caratteristica sembra contribuire a ridurre i problemi per le persone intolleranti al lattosio.

Considerazione sui controlli della mozzarella di bufala campana DOP

Il Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana raggruppa un centinaio di caseifici cui conferiscono il latte oltre 1500 allevamenti di bufale distribuiti nelle regioni della Campania, del Lazio, della Puglia e del Molise, e da lavoro a circa 15.000 addetti. La vicenda della “terra dei fuochi” ha colpito pesantemente la mozzarella che si è trovata al centro di attacchi mediatici che hanno compromesso l’immagine del prodotto con un conseguente calo dei consumi.

La vendita della mozzarella senza incarto è legale?

Le mozzarelle, fior di latte ed altri formaggi simili sono prodotti con una tecnica particolare di lavorazione: la cagliata viene trasformata in “sfoglie” che poi vengono lavorate a mano o industrialmente per modellarle nella forma desiderata. Questi formaggi, chiamati anche a “pasta filata” e meglio conosciuti come latticini, vengono in gran parte consumati freschi.