Archivi tag: insetticidi

Perché nelle uova si sono trovati residui di Fipronil? I consumatori sono tutelati?

uova fipronil sicurezzalimentare

Il “tormentone” alimentare che ha preoccupato i cittadini in questa torrida estate ha riguardato i  residui dell’insetticida Fipronil nelle uova. La questione ha colto di sorpresa un po’ tutti compresi gli “addetti” ai lavori e molti hanno puntato il dito su alcuni allevamenti olandesi nei quali sono state trovate per primi le uova contaminate. Si è però visto che il problema riguarda anche altri Paesi inclusa l’Italia. Probabilmente le Autorità di controllo olandesi hanno avuto qualche “soffiata” e per primi hanno fatto i controlli.

Leishmaniosi: si trasmette con il cibo?

A seguito del decesso di due persone per leishmaniosi, all’Unc sono pervenute delle richieste di chiarimenti in merito alle modalità di trasmissione della malattia: in particolare ci è stato chiesto se il cibo può rappresentare un pericolo. Chiariamo subito che la malattia non si trasmette per via alimentare e neanche per contatto diretto. La Leishmaniosi può presentarsi nelle forme “viscerale” o “cutanea” e  si può manifestare con lesioni cutanee, mucose pallide, perdita di peso, febbre e letargia, riduzione dell’appetito, epistassi, lesioni oculari. Considerando che la malattia è una zoonosi e può essere mortale anche per l’uomo, in casi sospetti è bene rivolgersi al veterinario che farà una diagnosi corretta.

Piante curate con antibiotici, in pochi lo sanno!

piante trattate con antibiotici

Le piante, come gli animali, sono soggette a malattie provocate da virus, batteri, funghi e parassiti. Quando a essere colpite sono le piante che producono alimenti è necessario intervenire con cure adeguate per evitare di perdere i raccolti. Noi tutti siamo a conoscenza dell’uso di fitofarmaci quali gli insetticidi e i fungicidi e ci preoccupiamo della possibile presenza di residui nella frutta e nella verdura, pochi sanno però che alcune malattie batteriche vegetali si curano con gli antibiotici. Le piante sensibili alle malattie batteriche sono i meli, i peri, i peschi, i kiwi, il riso e, come si è recentemente visto anche in Italia, gli olivi con la xilella.