Archivi tag: antiossidanti

“Perle” in materia di sicurezza alimentare

Seguendo quanto proposto dai media o partecipando a convegni, ho avuto modo di “apprezzare” alcune “perle” degne di nota… Un argomento ancora molto gettonato è quello dei residui di ormoni nelle carni. Superata l’asserita presenza di residui nelle carni di pollo, adesso sulla graticola è finita la soia. E’ stato affermato che i fitormoni presenti in questo legume, ampiamente utilizzato come ingrediente dei mangimi, possono restare come residui nelle carni.  Ignota è la base scientifica di questa affermazione.

Olio extravergine di oliva: cosa sta succedendo?

Anche se la coltivazione degli ulivi per la produzione di olio è ancora confinata nel Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, altri Paesi, e in particolare la Cina, l’Australia e gli Stati Uniti stanno mettendo a dimora milioni di piante e non è difficile prevedere che nei prossimi anni saranno in grado di produrre l’olio che adesso importano. Una politica di coltivazione “intensiva” dell’olivo è attualmente praticata dalla Spagna e anche da Paesi del Nordafrica, mentre nel nostro Paese esiste ancora una prevalenza di coltivazioni tradizionali che danno oli di grande qualità anche se in minore quantità: infatti l’Italia da sola non riesce a produrre l’olio di cui ha bisogno e lo deve  in buona parte importare.

Attenzione a non esagerare nel bere vino con la scusa di assumere resveratrolo

Parlando della “dieta mediterranea” molto spesso si enfatizza la capacità di milioni di italiani di preparare da soli molte conserve che consumano abitualmente e si raccomanda anche che  “sulla tavola “anti-aging” non devono mai mancare neppure ingredienti noti per le loro proprietà benefiche, come spinaci, noci, nocciole, pasta e riso integrali, legumi ma anche vino rosso in quanto contiene il resveratrolo in quanto è un potente antiossidante”.

Come fare il pieno di antiossidanti senza spendere un centesimo

Gli antiossidanti, di cui molti infarciscono i loro dotti discorsi quando parlano di alimentazione, sono delle sostanze chimiche naturali, presenti in quantità più o meno elevata in tutti gli alimenti. Spiegare in termini semplici di cosa siano è piuttosto complicato. Cercando di semplificare al massimo come funzionano, anche se i biochimici storceranno il naso per la scarsa scientificità di quello che sto scrivendo, bisogna accennare al fatto che durante il metabolismo nel nostro organismo si formano delle molecole che hanno dei “radicali liberi”.