Sale rosa dell’Himalaya nella cucina tradizionale toscana

12 settembre 2018

Sono andato a pranzo in una trattoria di campagna vicino Siena. Alla lettura del menu ho visto che un piatto di carne era insaporito con sale rosa dell’”Imalaia”(nome chiaramente volgarizzato nell’idioma toscano). Al cameriere ho chiesto per quale motivo lo usavano; mi ha risposto che attirava  i clienti. Mi ha spiegato la rarità del sale  tanto che lo pagano 20 euro al Kg. Secondo me il prezzo è esagerato; mi piacerebbe però sapere quale differenza passa tra un piatto insaporito col sale Himalayano e uno  con il comunissimo plebeo sale made in Italy. A me puzza di “sola”, forse però mi sbaglio. Comunque quello che ho mangiato (senza sale rosa) era buonissimo