Ritiro di bacche di Goji tibetane dal commercio.

15 maggio 2018

Il Ministero della  Salute ha segnalato il ritiro di bacche di Goji tibetane da parte della ditta Lusia srl  per la presenza di residui dei pesticidi Carbofuran e Propargil a concentrazioni superiori a quelle consentite.

Nessuna obiezione invece sulla etichetta che recita: “Naturalmente ricche di Vitamina C: favorisce il regolare mantenimento del sistema immunitario; assicura la normale formazione di collagene per la naturale formazione di pelle, unghie, capelli, ossa, vasi sanguigni, cartillagini (si proprio con due l) e denti.

Giustissimo il ritiro per il pericolo dei pesticidi, ma quando impareremo a non farci prendere in giro da etichette fantasiose e fuorvianti?