Le donne che mangiano broccoli, agli, cipolle e porri avrebbero meno rischi di aterosclerosi

27 novembre 2017

Alcuni ricercatori australiani in uno studio effettuato seguendo per 15 anni un gruppo di 1226 donne di oltre 70 anni, hanno osservato che il consumo abituale di crucifere (broccoli, cavoli, cime di rapa, ecc.) agli, cipolle e porri, riduce i rischi di malattie legate all’aterosclerosi quali infarti del miocardio e ictus ischemici. Anche il tasso di sopravvivenza migliora. I benefici sono probabilmente da correlare alla maggiore assunzione di composti organosolforati e altri fitocomposti, tipici di questi vegetali. Probabilmente benefici analoghi si hanno anche nell’uomo. In poche parole mangiate broccoli cipolle e affini e starete meglio.

Blekkenhorst LC e coll, J Am Heart Assoc. 2017 Oct 24;6(10).