Idrocarburi nell’olio extravergine di oliva: forse si tratta di un allarme ingiustificato

13 giugno 2019

L’olio di oliva è costituito da una frazione “saponificabiie” (grassi, clorofille, fosfolipidi) ovvero attaccabili dalla soda che li trasforma in saponi, e una “insaponificabile” resistente all’azione della soda quali gli alcoli, i tocoferoli, i fitosteroli e gli idrocarburi. Questi ultimi sono presenti prevalentemente sotto forma “cerosa” a protezione delle bucce delle olive. Un’indagine condotta in Germania e che ha destato scalpore, ha dimostrato la presenza di idrocarburi in vari oli extra vergini e anche nelle olive. Non si può escludere che si tratti di idrocarburi del tutto naturali che possiamo trovare nella buccia di molti frutti e quindi l’allarme potrebbe essere ingiustificato