Colatura di alici con istamina

12 gennaio 2018

La ditta IASA di Pellezzano (SA) ha ritirato dal commercio una partita di “colatura di alici di Cetrara” perché conteneva un eccesso di istamina. Il “richiamo” è stato notificato al RASFF ed è stato chiarito che nella “colatura” la concentrazione di istamina era di 2850 mg/kg, Come è noto l’istamina è causa della “sindrome sgombroide” che si manifesta con sintomi di tipo allergico. 100 mg di istamina possono essere sufficienti per provocare la malattia (P. Cattaneo, Food in, n. 2 2011). Nel caso specifico il consumo di circa 30 grammi di “colatura” potrebbe quindi risultare pericoloso.