Archivi categorie: vari

Analogie tra “cistanche” e “sporchia”

Al Sistema di Allerta Comunitario (RASFF) lo scorso 16 luglio 2018 è stata segnalata la presenza di “cistanche” in un integratore alimentare. La segnalazione è stata fatta perché di tratta di un “novel food” su cui ancora l’EFSA non ha espresso un parere. In assenza di questo parere e di una specifica autorizzazione da parte dell’UE non può essere commercializzato.

La dieta “su misura”

I ricercatori israeliani Eran Elinay e Eran Segal, a seguito di una serie di osservazioni anche personali, sono giunti alla conclusione che non tutte le persone reagiscono allo stesso modo al consumo degli alimenti. E’ infatti determinante il profilo genetico di ciascuno di noi, la composizione del “bioma” o flora batterica intestinale e anche lo stile di vita che conduciamo.

I supermercati inglesi Tesco hanno abolito le date di scadenza su alcuni prodotti. Da noi cosa succede?

La catena dei supermercati inglesi della Tesco ha deciso di abolire l’indicazione “da consumarsi “preferibilmente entro…” (best before….) sulla data di scadenza sulle confezioni di molti prodotti alimentari freschi, frutta e verdura in particolare. La misura è stata decisa per evitare che i prodotti in vendita in prossimità della scadenza siano lasciati sugli scaffali e quindi destinati a essere buttati via.

Pecore come tosaerba

Anche se non tutti ne sono informati, Roma è un delle città più ricche di verde con i suoi tanti parchi, giardini e, soprattutto con le migliaia di ettari del suo “agro”. La vasta iconografia dei tempi passati ci mostra un ambiente romano popolato di animali e di pastori che vivevano a fianco delle tante vestigia; si può quindi facilmente intuire l’importanza che avevano pecore, cavalli, bovini, ecc. per l’economia della città. Gli animali erano importanti sia per il lavoro (trasporti, attività agricole, ecc.), sia per la produzione di alimenti come il latte e la carne.