Archivi categorie: prodotti ittici

I pregiudizi sul salmone non sono giustificati

Nei confronti del salmone ci sono molti pregiudizi legati soprattutto al fatto che quello che troviamo in commercio deriva da allevamenti. Cerchiamo di capire come stanno effettivamente le cose. La quasi totalità dei salmoni in commercio deriva proprio dagli allevamenti intensivi e i più avanzati e numerosi sono in Norvegia. Per questo Paese le produzioni ittiche sono importanti risorse economiche e per tutelarle e valorizzarle esistono il Ministero della pesca, un importante istituto di ricerca (NIFES) che studia le tecniche di produzione e trasformazione dei pesci ed altri enti pubblici (in particolare il Direttorato della Pesca e  l’Autorità della Sicurezza Alimentare Norvegese).

Pesce povero: una ricchezza sprecata

pesci

Il variopinto mondo dei dietisti, nutrizionisti, cuochi ed affini ci invita a consumare i prodotti ittici sia per il loro valore nutrizionale, sia perché costituenti fondamentali della dieta mediterranea. Queste raccomandazioni sono state ben recepite da chi produce e mette in commercio gli alimenti ittici mettendo a disposizione dei consumatori prodotti di ottima qualità, facili da consumare e prezzi alle volte al limite della decenza commerciale.

Il capitone: da piatto “povero” ad alimento di lusso?

capitone

Nella tradizione alimentare natalizia, soprattutto napoletana, il capitone è irrinunciabile. Il suo consumo segue un rituale ben definito che è stato anche immortalato da Eduardo De Filippo nella sua opera “Natale in casa Cupiello”. Ogni famiglia nelle antivigilie di Natale e/o Capodanno, acquista un capitone vivo che viene ucciso in casa e cucinato in vari modi. Come ogni tradizione che si rispetti anche questa è plurisecolare e le ragioni della sua “radicalizzazione” non sono ben chiare. Si pensa che, essendo il capitone simile a un serpente, mangiandolo si elimina il peccato originale di Eva e si esorcizzano possibili sventure nel corso dei mesi successivi.

Totani, polpi e calamari sbiancati: sai come?

calamaro sbiancato

Totani, polpi, calamari congelati e decongelati hanno spesso un candido colore bianco, che, in alcuni casi potrebbe dipendere da un trattamento sbiancante a base di acqua ossigenata. Niente paura non ci sono controindicazioni per la salute del cittadino ma è bene che i consumatori sappiano di questa importante novità decisa di recente dal Ministero della Salute.