Archivi categorie: additivi e integratori

Gli integratori aumentano il rischio di cancro?

In questi giorni è circolata la notizia che alcuni integratori alimentari siano in grado di provocare il cancro alla prostata, suscitando molte preoccupazioni a causa dello superficialità con cui è stata diffusa la notizia stessa. Vediamo cosa è avvenuto: all’Ospedale Le Molinette di Torino è stato tentato di prevenire la comparsa del cancro alla prostata mediante la somministrazione di sostanze naturali (selenio, il licopene presente nel pomodoro  ed alcuni principi attivi del te verde).

Frutta: l’Italia dice “no” al conservante etossichina

Frutta_etossichina

In Italia, il Ministero della Salute e il Ministero dell’Ambiente hanno ufficializzato lo stop all’uso della molecola “etossichina”, impiegata per prolungare la conservazione della frutta, riconoscendone i rischi per la salute dei consumatori. In accordo con il parere dell’Istituto Superiore di Sanità, il divieto è stato imposto poiché sono state riscontrate, come riporta una nota del dicastero della Salute, “rilevanti criticità relative al valore degli attuali residui rispetto al rischio per la salute degli utilizzatori e dei consumatori”.

Integratori alimentari minerali: sono sicuri per tutti?

cucchiaio_pillole_integratori

All’UNC sono pervenute diverse richieste di chiarimento in merito a possibili conseguenze negative per le persone affette da patologie renali a seguito del consumo di integratori alimentari minerali contenenti sali di potassio e/o di magnesio. In effetti, un eccesso di consumo di questi sali può aggravare le condizioni delle persone ammalate in quanto “sovraccaricano” il lavoro di filtrazione dei reni accentuando il loro stato di “sofferenza”; si tratta di un problema non affatto marginale

I probiotici sono utili: sviluppi recenti

Come è noto, i probiotici sono dei microrganismi presenti nel nostro intestino, che svolgono importanti funzioni per facilitare la digestione e la produzione di un gran numero di sostanze che hanno una funzione preventiva nei confronti di numerose malattie metaboliche.