Archivi categorie: bevande

Il decalogo per un consumo responsabile delle bevande alcoliche

Un gruppo di lavoro internazionale ha elaborato delle “linee guida per l’uso di bevande alcoliche”. Gli esperti italiani che hanno partecipato ai lavori hanno contribuito con un documento che illustra l’evoluzione delle indicazioni nutrizionali per il consumo di bevande alcoliche nel nostro Paese. Sulla base di questo documento si rileva che sino al 1979 il vino era considerato un alimento  raccomandabile fino a mezzo litro al giorno negli uomini e 300 ml (poco più di un quarto) nelle donne incluse quelle in gravidanza.

Bevande decaffeinate: ci sono pericoli?

La caffeina, è una sostanza naturale presente in alcuni vegetali ed in particolare  nelle piante e/o nei frutti di caffè, cacao, , cola, guaranà e mate. Da queste piante si ottengono degli infusi o, come nel caso del cacao, in combinazione con altri ingredienti (latte, zucchero, cereali, ecc.) degli alimenti che contengono la caffeina in diverse concentrazioni. La caffeina è una difesa naturale che consente alle piante di combattere i loro “aggressori” come gli insetti e artropodi erbivori con un’azione paralizzante.

Acqua: quale bere?

acqua da bere

Anche se spesso lo dimentichiamo, l’acqua è indispensabile per la nostra vita e dovremmo berne circa due litri al giorno. La troviamo in tutti gli alimenti con percentuali che variano da poco più del 10 % negli alimenti “secchi” fino ad oltre il 95% nella frutta e nella verdura. Grandi quantità le assumiamo con le bevande  anche se alle volte la quantità di acqua presente è inferiore a quella contenuta  in alcuni vegetali. Ad esempio nel vino c’è meno acqua che nei cetrioli o nelle angurie.

Drunkoressia

Drunkoressia

Diverse sono le malattie legate a disturbi alimentari che purtroppo colpiscono soprattutto i più giovani. Oltre a quelle più conosciute come anoressia e bulimia, ce ne sono altre di cui si parla meno, ma non per questo meno gravi: una di queste è la drunkoressia, una malattia legata ad una grave abuso di bevande alcoliche molto più grave dell’alcolismo per i suoi possibili drammatici effetti acuti.